Cerca
!

IL TECNICO DELLA PREVENZIONE provetta.jpg

Il TPALL trae le sue radici nella figura del vigile sanitario comunale e del vigile sanitario provinciale, in qualità di operatore ad ausilio dell’ufficiale sanitario, vigilando sulla corretta applicazione delle leggi sanitarie. Con la riforma sanitaria si assiste all’evoluzione della figura professionale che dovendo far fronte alla maggior complessità dei problemi di prevenzione della società contemporanea, deve essere preparato non più solamente con una formazione di scuola media e superiore, ma anche di laurea triennale.

E’ l’operatore sanitario responsabile, nell’ambito delle proprie competenze, di tutte le attività di prevenzione, verifica e controllo in materia d’igiene e sicurezza ambientale nei luoghi di vita e di lavoro, di igiene degli alimenti e delle bevande, di igiene di sanità pubblica e veterinaria.

Nel frattempo l'evoluzione della normativa comunitaria ha allargato molte di queste responsabilità di prevenzione anche in carico alle imprese che debbono così attrezzarsi con propri servizi o consulenti.
Il corso di laurea è dunque progettato per preparare secondo le più attuali interpretazioni delle tecniche della prevenzione sia i professionisti dei dipartimenti di prevenzione delle strutture pubbliche sia i professionisti della prevenzione di strutture private o di consulenza.
 


Ambiti occupazionali   

    

 

 Immagine.JPG

Tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro dei Servizi di vigilanza di ASL, ARPA, USMAF

Responsabile sicurezza prevenzione protezione (RSPP - ASPP)

Responsabile della qualità e della sicurezza alimentare e/o ambientale

 


ALBUM FOTOGRAFICO

 

 

EDUMETER - Avviso per gli studenti

Si comunica che è possibile accedere al sistema Edumeter per procedere alla valutazione della didattica. Si ricorda che la valutazione è obbligatoria e necessaria per l'iscrizione agli esami.

TRASLOCO Sede CdL

Si comunica che nei giorni 7-11 luglio p.v.  ci sarà il trasferimento degli uffici del CdL, PROVVISORIAMENTE, presso la palazzina del Servizio di Epidemiologia di Grugliasco. Successivamente nel mese di Dicembre '14/Gennaio '15 saremo definitivamente trasferiti c/o la Certosa di Collegno. L'attività didattica sarà assicurata in aule disponibili presso il Dipartimento di Scienze Veterinarie.